Il progetto

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Cammini Bizantini organizza viaggi a piedi alla scoperta dei Parchi Naturali del Cilento, dell’Appennino Lucano e del Pollino, percorrendo gli antichi sentieri dei monaci italogreci. Le camminate sono un’esperienza unica per conoscere, vivere e sentire il paesaggio e le realtà locali. 

Cammini Bizantini è un progetto che crede nel turismo sostenibile e sostiene l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, proponendosi di:

  1. rispettare le comunità locali in armonia con le specificità e le tradizioni, nel rispetto dei loro usi e costumi. 
  2. preservare le tradizioni 
  3. promuovere il patrimonio culturale e le bellezze naturalistiche
  4. sostenere i prodotti culturali ed artigianali tradizionali
  5. migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile;
  6. combattere lo spopolamento delle aree interne 

I viaggi proposti da Cammini Bizantini  permettono ai turisti di conoscere e approfondire la spiritualità monastica bizantina, caratterizzata da una forte predilezione per l’ascesi e per l’eremitismo, ma anche da un forte legame col territorio, rappresentato da interventi in ambito naturalistico e agricolo. 

Passeggiando, avremo modo di ammirare le testimonianze di cenobi (da koinòbion= ‘vita in comune’), dedicati il più delle volte alla Madre di Dio, a cui il mondo bizantino era particolarmente devoto. 

Camminare in un luogo aperto, al di fuori del caos cittadino, fa bene al corpo, ma soprattutto alla mente,  infatti, è il modo più affascinante di viaggiare perché ci permette di instaurare un rapporto unico con il sentiero che si percorre e con ciò che ci circonda e si ha il tempo e l’attenzione giusta per ammirare e conoscere il mondo che ci circonda. 

I percorsi proposti sono ideati e costruiti per essere accessibili a tutti, perché crediamo che i cammini siano patrimonio di ognuno di noi. 

Chi siamo

Cammini Bizantini è un progetto di Settimio Rienzo.

Dopo aver conseguito la laurea a Napoli, ho avuto la fortuna di fare la più bella esperienza di vita che mi potesse capitare: lavorare a un progetto di cooperazione in Guatemala a favore delle comunità indigene Maya. Gli anni centramericani mi hanno permesso di conoscere tanto, ma soprattutto mi hanno consentito di toccare con mano la condizione di sottosviluppo dei paesi del terzo mondo e le forti ingiustizie legate alle logiche di sfruttamento del mercato. Rientrato in Italia, ho deciso di cominciare una piccola esperienza imprenditoriale legata alla progettazione per lo sviluppo locale, tra innovazione e valorizzazione. Sostanzialmente vendiamo idee e costruiamo progetti ad hoc per i nostri committenti.

Lavorando ad alcuni progetti sul turismo come  “C.H.E.E.S.E.”, un progetto innovativo sulla realtà aumentata, ho avuto modo di approfondire i servizi destinati ai turisti, constatando come nel nostro sud ricco di bellezze e potenzialità manchi un sistema di offerta integrato ed organizzato. In particolare, mi sono soffermato sulla rete di sentieri, percorsi e camminate che il nostro territorio offre e che però è difficilmente intercettabile dai visitatori o da chi sta pianificando la propria vacanza. 

Cosi è nata l’idea di “Cammini bizantini”, un sistema organizzato che mette in rete gli attori locali e propone esperienze di valore a chi visita i nostri luoghi incantati. Mi sono convinto che le camminate sono la tipologia di turismo che più riflette i nostri luoghi e le nostre storie millenarie.

Il progetto ha visto i suoi primi passi nel Gennaio 2018 a Matera, all’interno dell’incubatore dell’Associazione “Netural”. L’Incubatore Netural è un percorso formativo teorico e pratico per analizzare un’idea imprenditoriale e creativa e realizzarne un prototipo. Insieme ad Andrea Paoletti, mentore dell’Incubatore, abbiamo sviluppato il primo prototipo di “Cammini Bizantini”, e sempre insieme a loro abbiamo cominciato le sperimentazioni durante il periodo estivo. 

Mentre nel Dicembre 2018, grazie alla collaborazione con mia sorella Paola, nasce Santelmo Tour una piccola realtà di intermediazione turistica della Campania, che offre Tour per chi viaggia a piedi alla scoperta dei Parchi Naturali del Cilento, dell’Appennino Lucano e del Pollino, percorrendo i vecchi sentieri dei monaci italogreci.

Collaborazioni

Il sito web è stato curato da:

Ringraziamenti

Abbiamo incontrato diverse persone che hanno arricchito il progetto e hanno permesso che prendesse forma cosi come ve lo presentiamo adesso. 

In particolare vogliamo citare:

L’Associazione “Gazania”

L’Associazione GET di Rofrano

L’Associazione Cilento Youth Union

L’ Associazione Sentieri in Campania

Questo sito è stato realizzato grazie al contributo della Misura 6.2.1
“Aiuto all’avviamento d’impresa per attività extra agricole in zone rurali” del programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 della Regione Campania

© Copyright 2019 - Santelmo Tour - P.Iva P.IVA 05646830652 - Powered by Apiediperilmondo